I VOUCHER PER LA DIGITALIZZAZIONE DELL’IMPRESA ART. 6 COMMI 1-3 DEL D.L. 145/2013

CIRCOLARE N.6144

Il c.d. "voucher digitalizzazione", è un’agevolazione concessa alle micro, piccole e medie imprese, sotto forma di voucher, d'importo non superiore a 10.000 euro per l'acquisto di hardware, software e servizi specialistici finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali e all'ammodernamento tecnologico.
I voucher finanziano fino al 50% delle spese ammissibili.
Beneficiari
Possono beneficiare dei voucher le imprese che:
• si qualificano come micro, piccola o media impresa (MPMI), ai sensi del DM 18 aprile 2005, indipendentemente dalla loro forma giuridica, nonché dal regime contabile adottato;
• non rientrano tra le imprese attive nei settori esclusi dagli aiuti "de minimis" (ad esempio, operanti nel settore della pesca e dell'acquacoltura);
• abbiano sede legale e/o unità locale attiva sul territorio nazionale e siano iscritte al Registro delle imprese della Camera di Commercio territorialmente competente;
• non siano sottoposte a procedura concorsuale e non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
• non abbiano ricevuto altri contributi pubblici per le medesime spese;
• non abbiano ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti sui quali pende un ordine di recupero, a seguito di precedente dichiarazione dell'aiuto come illegale e incompatibile con il mercato comune, da parte della Commissione europea.
Spese agevolabili
Sono agevolabili le spese relative all'acquisto di hardware, software e servizi specialistici che permettono:

• il miglioramento dell'efficienza aziendale;
• la modernizzazione dell'organizzazione del lavoro, tale da favorire l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro;
• lo sviluppo di soluzioni di e-commerce;
• la connettività a banda larga e ultralarga;
• il collegamento alla rete Internet mediante la tecnologia satellitare, attraverso l'acquisto e l'attivazione di decoder e parabole, nelle aree dove le condizioni geomorfologiche non consentano l'accesso a soluzioni adeguate attraverso le reti terrestri o laddove gli interventi infrastrutturali risultino scarsamente sostenibili economicamente o non realizzabili;
• la formazione qualificata, nel campo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (Information and Communication Technology: ICT) del personale delle PMI.
Modalità di presentazione delle domande
Le domande devono essere presentate:
• esclusivamente per via telematica, attraverso l'apposita procedura informatica disponibile sul sito del Ministero dello Sviluppo economico (www.mise.gov.it), accessibile dalla sezione "Voucher per la digitalizzazione";
• a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018.
È possibile, tuttavia, iniziare la compilazione della domanda dalle ore 10.00 del 15 gennaio 2018.
Tutte le domande presentate nei termini si considerano pervenute nello stesso momento, pertanto non sarà predisposto un ordine cronologico di assegnazione delle risorse. In caso di carenza di fondi è prevista una procedura di riparto delle risorse finanziarie in proporzione alle richieste delle imprese.
Cumulabilità con super e iper-ammortamenti
I voucher possono essere richiesti unitamente a tutte le misure di carattere generale che non sono da considerare aiuti di Stato, quali ad esempio i super e iper-ammortamenti.

c-6144---allegato---art.-6-d.l.-145-2013.pdf269 KB